29 ottobre 2022

Come Risparmiare sul Riscaldamento Migliorando l'Efficienza Energetica della Casa

Per ridurre il costo del riscaldamento si può cambiare i serramenti, sostituire la caldaia, installare termovalvole e altri interventi a basso costo.
Anche se in Italia c'è un clima per lo più mite, per alcuni mesi non si può rinunciare al riscaldamento invernale e questa impossibilità porta ovviamente a fare i conti con bollette di luce e gas particolarmente care. Dal momento che non si può evitare di sostenere questi costi, l'unica soluzione è cercare di ottimizzare i nostri consumi invernali per dare un sensibile taglio ai costi per il riscaldamento.

Qualche piccolo investimento che renda più funzionali i dispositivi che regolano l'emissione del riscaldamento è una spesa che col tempo si ripaga grazie alla riduzione delle bollette. Se per esempio si vive in una casa disposta su più livelli, si può valutare la possibilità di installare termostati, uno per ogni piano, mentre in ogni tipo di casa nelle stanze in cui serve il riscaldamento solo poche al giorno è molto utile installare le termovalvole temporizzate.

Sempre per le stanze dove serve meno riscaldamento, da valutare con attenzione il riscaldamento a infrarossi: in tutta la casa è difficile che faccia davvero risparmiare sulle bollette, ma se installato "strategicamente" può essere utile.


I serramenti sono sicuramente tra gli investimenti più intelligenti da fare per migliorare l’efficienza energetica della casa: l'installazione di nuovi serramenti consente di evitare le dispersioni di calore, le infiltrazioni di spifferi, umidità e la conseguente formazione di muffa. Questo perché i serramenti di ultima generazione - specie quelli in pvc - sono caratterizzati da una limitata trasmittanza termica e da un ottima tenuta stagna.

I serramenti in pvc attualmente sono tra i migliori infissi da installare, questo perché oltre alle eccellenti prestazioni energetiche sono più economici rispetto ai serramenti realizzati con altri materiali e richiedono una minore manutenzione.

Per ridurre i consumi di gas e quindi la spesa per il riscaldamento si può installare una caldaia a condensazione, che oltre a consentire risparmi in bolletta fino al 25% migliora la classe energetica della casa e dunque il suo valore commerciale. L'investimento non è altissimo perché la spesa per l'installazione di una caldaia a condensazione da 18kW per un appartamento di 100mq è tra 1000 e 3000 euro, con incentivi fiscali tra il 50% e il 65%.

Poi rimangono sempre validi i consigli che ci evitano di sprecare inutilmente riscaldamento. Evitiamo quindi di tenere la temperatura nelle nostre case a più di 19°, assicuriamoci sempre che quando il riscaldamento è acceso non ci siano porte o finestre aperte, evitiamo inoltre di coprire i caloriferi con panni, vestiti, mobili o copri caloriferi.

Inoltre se non possiamo permetterci di sostituire porte o finestre poco ermetiche, per lo meno mettiamo paraspifferi che blocchino eventuali infiltrazioni di aria fredda.

Nessun commento: