10 ottobre 2022

Assicurazione Eventi Atmosferici e Naturali per la Polizza Auto e Moto

Cosa include la garanzia eventi atmosferici e naturali per l'assicurazione auto e moto, quanto costa e come funziona il rimborso.
La garanzia accessoria eventi atmosferici e naturali per l'assicurazione auto e moto, come fa intuire il nome, serve a tutelare il mezzo in caso di grandine, alluvioni, frane, nevicate, fulmini e quant'altro, ed è particolarmente utile per chi ad esempio vive in zone a rischio o non ha il garage e lascia il veicolo all'aperto, in strada.

Stipulare l'assicurazione eventi atmosferici, che essendo tra le garanzie accessorie della polizza auto e moto non è obbligatoria e dunque è un costo in più, richiede comunque una valutazione soggettiva attenta: chi risiede in zone montane o vicino a corsi d'acqua nelle quali alluvioni o smottamenti sono eventi possibili, come anche forti grandinate (purtroppo sempre più frequenti in Italia durante l'estate), dovrebbe in effetti considerare di spendere qualche decina di euro per tutelarsi da inconvenienti con conseguenze potenzialmente disastrose per l'automobile o la moto.

Assicurazione per eventi naturali, cosa copre

Quasi ogni compagnia di assicurazioni propone una polizza eventi atmosferici o eventi naturali, nella quale in genere rientrano accadimenti quali smottamento del sottosuolo, grandinate, valanghe, alluvioni, inondazioni, trombe d'aria, danni da ghiaccio e neve.


L'incendio non fa parte del pacchetto in quanto c'è l'apposita assicurazione furto e incendio. Anche terremoti ed eruzioni vulcaniche di solito non sono compresi nella garanzia eventi naturali, che comunque varia un po' da una compagnia assicurativa all'altra. Alcune polizze eventi atmosferici e naturali coprono anche i danni che danneggiano solo optional stabilmente fissati come autoradio o navigatore.

Per sapere con precisione cosa copre l'assicurazione per eventi naturali della compagnia di cui si sta valutando un preventivo di polizza occorre leggere bene le condizioni nei fogli informativi o sul sito dove è stato eseguito il preventivo, che devono sempre essere presentate per ogni garanzia accessoria.

Quanto costa l'assicurazione per eventi atmosferici?

Il prezzo della copertura eventi atmosferici e naturali, sempre attivata a richiesta del contraente perché è una garanzia accessoria per l'assicurazione che si aggiunge all'obbligatoria responsabilità civile, è aumentato molto negli ultimi anni per via dei sempre più frequenti episodi di grandine, alluvioni e smottamenti che purtroppo colpiscono l'Italia.

Come sempre per le assicurazioni auto e moto, il premio di polizza dipende da numerosi fattori: il valore del veicolo in primis, poi le condizioni meteo del luogo di residenza e la probabilità che si verifichino i fenomeni atmosferici riportati nel contratto.

Questi alcuni esempi di preventivi di assicurazione auto con garanzia eventi atmosferici e naturali (senza altre coperture accessorie, tranne la Furto e Incendio quando è obbligatoriamente abbinata), eseguiti sul sito di comparazione Segugio.it nel mese di ottobre 2022 per una Alfa Romeo Giulietta immatricolata nel gennaio 2020, di proprietà di un impiegato 30enne residente a Milano, con tutti i punti della patente e guidatore esclusivo del veicolo:
preventivi assicurazione auto eventi atmosferici e naturali
Come si nota il premio della garanzia eventi atmosferici e naturali varia molto da un'assicurazione all'altra nonostante la vettura e il cliente siano gli stessi in tutti i preventivi di polizza. Una variazione che comunque riflette quella delle altre coperture e che non pare essere in relazione con la convenienza globale di un'assicurazione o l'altra.

Come funziona il rimborso del danno con l'assicurazione eventi atmosferici e naturali?

Chi sottoscrive la polizza eventi naturali e atmosferici avrà diritto al risarcimento sia per la distruzione totale del mezzo che per danni parziali. In genere si prende a riferimento il valore dell'auto al momento dell'evento, però alcune polizze prevedono un massimale di rimborso oppure una franchigia assoluta o relativa: anche in questo fate attenzione a cosa è scritto sul contratto.

Affinché la compagnia assicurativa proceda al rimborso dei danni per eventi atmosferici e naturali occorre che sia riconosciuta l'eccezionalità dell'evento da un bollettino di un centro meteo ufficiale e che lo stesso evento abbia causato danni a più automobilisti, altra prova della sua straordinarietà. La compagnia assicurativa per accertarsi dei fatti può domandare a Polizia, Carabinieri, Vigili del Fuoco o Protezione Civile documenti ufficiali

Inoltre l'indennizzo per eventi atmosferici non viene concesso se ci cono responsabilità dell'assicurato o di qualsiasi altra persona alla quale era stato affidato il veicolo, ad esempio parcheggiare in zona fluviale fuori dagli appositi spazi messi a disposizione dal Comune.
Nessun commento: