06 settembre 2022

Prestito Cessione del Quinto: Come Funziona, Tassi di Interesse e Durata

La cessione del quinto ha interessi più alti di altri prestiti personali, è per lavoratori dipendenti e pensionati, protestati o cattivi pagatori.
La cessione del quinto è un finanziamento per credito al consumo che può essere richiesto sia da lavoratori dipendenti (in tal caso si tratterà di prestito cessione del quinto dello stipendio) che da pensionati (prestito cessione del quinto della pensione). A certe condizioni si può richiedere un secondo prestito cessione del quinto, detto prestito delega.

Cessione del quinto per protestati e cattivi pagatori: come per i prestiti cambializzati, questo finanziamento personale può accedere anche chi è stato registrato negli archivi Crif o di altre centrali del rischio come cattivo pagatore, pignorato o protestato.

Prestito cessione del quinto: interessi e durata del rimborso

Un finanziamento con cessione del quinto può avere una rata massima pari al 20% dello stipendio o della pensione, rata che viene sottratta alla pensione o in busta paga.

I tassi di interesse di un prestito cessione del quinto, in ogni versione, è nella fascia 8-12%, con punte fino al 15-16%, un po' più alta rispetto ad altre tipologie di prestiti personali; agli interessi vanno poi sommate le spese accessorie (istruttoria, incasso rata, eventuale polizza di assicurazione sul rimborso del finanziamento).


La durata del rimborso di un prestito cessione del quinto dello stipendio non può superare i 120 mesi, invece la cessione del quinto della pensione ha una durata che può essere limitata a seconda dell'età del cliente, come ogni prestito per pensionati.

Il prestito delega, che non è disponibile per i pensionati, è una seconda cessione del quinto dello stipendio: vuol dunque dire che i due quinti della busta paga, il 40%, verranno trattenuti come rimborso. Il prestito delega può essere richiesto anche da solo, in tal caso la rata da pagare sarà del 40% della busta paga.

La durata del rimborso di un prestito delega non può andare oltre i 120 mesi ed è obbligatoria la polizza assicurativa a tutela del rimborso in caso di eventi che ledano la capacità lavorativa del cliente, la perdita del lavoro, il decesso.

Come funziona il prestito con la cessione del quinto dello stipendio

La cessione del quindi per lavoratori dipendenti è un prestito personale che può essere richiesto dai dipendenti pubblici e privati con un contratto di lavoro a tempo indeterminato: in tal caso la durata del rimborso può essere concordata con una certa elasticità.

Invece il rimborso di un prestito cessione del quinto per i lavoratori con contratto a tempo determinato o a progetto deve essere concludersi entro la scadenza del contratto.

Anche il datore di lavoro del richiedente il prestito deve soddisfare alcuni requisiti: dimostrare la sua solidità economica e avere un numero minimo di dipendenti normalmente fissato a 16.

Leggi anche - Soglie di usura e tassi di interesse medi rilevati da Bankitalia

Come funziona il prestito con la cessione del quinto della pensione

I pensionati Inps, ex Inpdap e di altri enti previdenziali possono richiedere il prestito cessione del quinto presso le varie banche e gli istituti di credito che consentono di accedere a questo tipo di finanziamento. Il pagamento delle rate avviene tramite un addebito sulla pensione mensile: è la stessa banca o istituto a comunicare all'ente che eroga la pensione le trattenute da effettuare, gli importi delle rate vengono poi versati dall'istituto di credito.

Obbligatoria per il prestito cessione del quinto della pensione una polizza assicurativa a tutela del rimborso in caso di premorienza del cliente.

Ogni finanziamento per pensionati ha dei limiti, ovvero la durata e l'importo massimo sono legati all'età del cliente: all'aumentare degli anni diminuisce la durata del rimborso e dunque la cifra richiedibile, visto che la rata è fissa e pari al 20% della pensione mensile.

Diversamente dalla cessione del quinto dello stipendio, la cessione del quinto della pensione non prevede la possibilità di eventuali prestiti delega in aggiunta.

Non è possibile ottenere la cessione del quinto qualora si percepiscano i seguenti assegni pensionistici: sostegno al reddito; assistenza ai pensionati per inabilità; assegni al nucleo familiare; invalidità civile; pensioni del personale bancario; pensioni e assegni sociali.
Nessun commento: