martedì 5 febbraio 2019

Carta Famiglia: Sconti per Famiglie Numerose

Le famiglie con più di 3 figli possono chiedere la Carta Famiglia per sconti sull'acquisto di vari prodotti - guida aggiornata per il 2019
La Carta Famiglia è una particolare carta acquisti per famiglie numerose, cioè con almeno tre figli conviventi minori di 26 anni, un bonus domandabile presso il proprio Comune di residenza: conosciuta anche come family card, la Carta Famiglia non è un vero e proprio sostegno al reddito ma comunque si va ad aggiungere agli altri aiuti per le famiglie disponibili in Italia. Non viene erogato denaro da utilizzare liberamente: la Carta Famiglia serve per spese predeterminate come ad esempio le bollette, i trasporti pubblici, eventi culturali ed altri servizi offerti da aziende convenzionate.

Appare dunque chiaro che la card famiglie numerose non va confusa con la social card / carta acquisti: sono due cose ben diverse ma tra di loro cumulabili, entrambe non sono carte per il prelievo di contante ma carte prepagate, ricaricate automaticamente e utilizzabili per scopi precisi. Le differenze sono rilevanti, a partire dal fatto che la social card è solo per famiglie a basso reddito con figli minori di tre anni e per anziani over 65 anni a basso reddito. La Carta famiglie numerose è disponibile anche per cittadini dell'Unione Europea residenti in un Comune italiano.

Carta Famiglia, requisiti e domanda - La card famiglie numerose può essere richiesta dalle famiglie con almeno tre figli conviventi con età massima 26 anni. Con un apposito emendamento alla Legge di Stabilità 2019 il governo Conte ha eliminato il parametro reddituale che vigeva in precedenza, dunque non è più necessario avere un reddito Isee inferiore ai 30mila euro.

La domanda per la Carta Famiglia va fatta presso il proprio Comune di residenza (pagando gli oneri di emissione).

carta famiglie numerose, bonus per famiglie con almeno tre figli minori a caricoCosa si può pagare con la Carta Famiglia - Come detto non si tratta di un bonus in denaro da spendere per quel che si vuole, come ad esempio l'assegno al nucleo famigliare erogato dall'INPS e come anche un altro aiuto alle famiglie con più di tre figli minori a carico, cioè l'assegno al nucleo familiare erogato dal Comune: con la Carta Famigli si possono avere sconti su vari servizi pubblici e privati forniti da aziende che potranno anche pubblicizzare il fatto di aver aderito e di offrire queste agevolazioni: eventi culturali, sportivi o ludici, turismo, abbonamenti per i trasporti pubblici, forniture energetiche o di altro genere, anche la creazione di gruppi di acquisto.

Si possono avere sconti per l'acquisto di prodotti e servizi come alimentari, bevande analcoliche, prodotti per la pulizia della casa, prodotti per l’igiene personale, articoli di cancelleria e cartoleria, libri e sussidi didattici, medicinali, prodotti farmaceutici e sanitari, strumenti e apparecchiature sanitari, abbigliamento e calzature, fornitura di acqua, elettricità, gas e altri combustibili per il riscaldamento, raccolta e smaltimento rifiuti solidi urbani, servizi di trasporto, servizi ricreativi e culturali, musei, spettacoli e manifestazioni sportive, palestre e centri sportivi, servizi turistici, impianti alberghi e altri servizi di alloggio, impianti turistici e del tempo libero, servizi di ristorazione, servizi socioeducativi e di sostegno alla genitorialità, istruzione e formazione professionale

Dunque andate in Comune, l'unico luogo dove potrete chiedere la Carta Famiglia e sapere quali aziende sono convenzionate nella vostra zona. Ovviamente le informazioni dovrebbero essere disponibili anche dal sito del vostro Comune.

Nessun commento: