10 gennaio 2022

Carta Famiglia: Sconti per Famiglie Numerose

Le famiglie con più di 3 figli possono chiedere la Carta Famiglia per sconti sull'acquisto di vari prodotti.
La Carta Famiglia è una carta acquisti per famiglie numerose con almeno tre figli conviventi minori di 26 anni, un bonus domandabile senza requisiti di reddito: detta anche family card, la Carta Famiglia non è un sostegno al reddito ma comunque è tra i vari aiuti per le famiglie disponibili in Italia. La Carta Famiglia serve per spese predeterminate quali bollette, mezzi pubblici, eventi culturali e altri beni e servizi in negozi convenzionati.

Appare dunque chiaro che la card famiglie numerose non va confusa con la social card / carta acquisti: sono due cose ben diverse ma tra di loro cumulabili, entrambe non sono carte per prelevare contanti ma carte ricaricate automaticamente e utilizzabili per scopi precisi.

Le differenze tra social card e Carta Famiglia sono rilevanti, a partire dal fatto che la social card è solo per famiglie a basso reddito con figli minori di tre anni e per anziani over 65 anni a basso reddito. La Carta famiglie numerose è disponibile anche per cittadini dell'Unione Europea residenti in un Comune italiano.

Inoltre la Carta Famiglia è virtuale, un codice identificativo che si può tenere in formato digitale su smartphone e tablet oppure stampare in formato cartaceo per mostrarlo in cassa nei negozi, o inserire nell'apposito campo se si fanno acquisti online.


Chi può avere la Carta Famiglia, requisiti e domanda

Con un apposito emendamento alla Legge di Stabilità 2019 il governo Conte ha eliminato il parametro reddituale che vigeva in precedenza, dunque non è più necessario avere un reddito Isee inferiore a 30mila euro.

Possono avere la family card le famiglie con almeno tre figli conviventi e con meno di 26 anni (tutti e tre), anche se affidati o adottati. La Carta Famiglia può essere richiesta anche dal i genitori separati o divorziati se convivono con i figli di età inferiore a 26 anni o provvedono alla loro cura in seguito ad affidamento congiunto.

La family card non è tra gli aiuti alle famiglie assorbito dall'assegno unico figli a carico, il nuovo sostegno disponibile da gennaio 2022: i due aiuti sono dunque cumulabili.

Occorre essere cittadini italiani o di un paese UE e risiedere regolarmente in Italia. In caso di divorzio o separazione, si ha diritto alla card famiglie numerose se si convive con i figli di età inferiore a 26 anni o si provvede alla loro cura in seguito all'affidamento congiunto stabilito da un giudice.

La domanda per la Carta Famiglia non si fa più presso il proprio Comune di residenza ma va fatta sul sito del governo www.cartafamiglia.gov.it, utilizzando le proprie credenziali SPID.

Ogni membro della famiglia avrà la sua Carta Famiglia, il proprio codice personale da utilizzare per gli acquisti. I figli maggiorenni, di età compresa fra i 18 ed i 26 anni, devono validare li loro codici Carta Famiglia utilizzando le proprie credenziali SPID, al fine di garantirne la privacy anche se fanno parte dello stesso nucleo familiare.

La Carta Famiglia scade quando almeno uno dei tre figli non è più a carico o compie i 26 anni, oppure se termina l'affidamento.

Cosa si può pagare con la Carta Famiglia e come usarla

Come detto non si tratta di un bonus in denaro da spendere per quel che si vuole, come ad esempio l'assegno al nucleo famigliare erogato dall'INPS e come anche un altro aiuto alle famiglie con più di tre figli minori a carico, cioè l'assegno al nucleo familiare erogato dal Comune.

Si può usare la Carta Famiglia online e nei negozi, chi è convenzionato espone sul sito o in vetrina questo logo ( almeno dovrebbe, non tutti lo fanno):
negozi convenzionati carta famiglia
Sul sito del governo è disponibile l'elenco di negozi e aziende convenzionati con Carta Famiglia, a questa pagina: ogni attività commerciale può decidere se offrire uno sconto su tutti i suoi prodotti o solo su alcuni, prima di acquistare si dovrebbe verificare se il prodotto o servizio che si vuole comprare sia oggetto di sconto per i possessori di family card.

Con la Carta Famiglia si hanno sconti per servizi pubblici e privati forniti da aziende convenzionate che potranno anche pubblicizzare il fatto di aver aderito e di offrire queste agevolazioni: eventi culturali, sportivi o ludici, turismo, abbonamenti per i trasporti pubblici, forniture energetiche o di altro genere, anche la creazione di gruppi di acquisto.

Con la Carta Famiglia si hanno sconti in negozi convenzionati per prodotti e servizi come alimentari, bevande analcoliche, prodotti per la pulizia della casa, prodotti per l’igiene personale, articoli di cancelleria e cartoleria, libri e sussidi didattici, medicinali, prodotti farmaceutici e sanitari, strumenti e apparecchiature sanitari, abbigliamento e calzature, fornitura di acqua, elettricità, gas e altri combustibili per il riscaldamento, raccolta e smaltimento rifiuti solidi urbani, servizi di trasporto, servizi ricreativi e culturali, musei, spettacoli e manifestazioni sportive, palestre e centri sportivi, servizi turistici, impianti alberghi e altri servizi di alloggio, impianti turistici e del tempo libero, servizi di ristorazione, servizi socioeducativi e di sostegno alla genitorialità, istruzione e formazione professionale.
Nessun commento: