martedì 28 novembre 2017

Congedo Parentale per Figli Disabili: Quando Spetta, Come Fare Domanda

Congedi parentali per genitori con figli disabili: durata totale di tre anni, si prende il 30% dello stipendio.
I genitori con figli disabili possono usufruire del congedo parentale fino all'età di 12 anni del figlio (prolungamento dal 2015, prima era fino a 8 anni), o fino al dodicesimo anno dall'ingresso di un minore adottato o dato in affidamento. E' bene precisare subito che però il limite di durata del congedo parentale per chi ha figli disabili rimane a tre anni (normale + prolungato). Il tutto è spiegato nel messaggio INPS 4805/2015 del 16 luglio, con il quale l'istituto previdenziale ha recepito i cambiamenti introdotti dal decreto legislativo n° 80-2015, un attuativo del Jobs Act, la riforma del lavoro del governo Renzi.

Chi può richiedere il congedo parentale per figlio disabile, requisiti per averlo - Se entrambi i genitori sono lavoratori dipendenti, solo uno può richiedere il congedo per assistere un figlio disabile in condizione di gravità, se invece i figli disabili in condizione di gravità sono più di uno allora possono richiedere entrambi il congedo. C'è però la possibilità di fruizione alternativa tra i due genitori, nel caso ovviamente di assistenza di un solo figlio disabile: nello stesso mese  possono fruire alternativamente e non cumulativamente dei permessi mensili, delle ore di permesso giornaliero o del prolungamento del congedo parentale.

Non può essere richiesto in caso di lavoro domestico o a domicilio, ma può essere richiesto dal genitore lavoratore dipendente se l'altro è un lavoratore domestico o a domicilio, se lavoratore autonomo, se in condizione non lavorativa (disoccupato o inoccupato, pensionato, casalinga).

Occorre che al figlio da assistere sia riconosciuto lo stato di handicap grave, non abbia più di 12 anni e non sia ricoverato in una struttura specializzata, salvo il caso in cui la presenza del genitore sia richiesta dai sanitari.

La domanda va fatta dal sito dell'INPS prima della fruizione del periodo di congedo.
Quanto si prende durante il congedo parentale per figli disabili? Durante tutto il periodo di congedo parentale, quindi normale e prolungato, l'indennità economica è pari al 30% della retribuzione.

Riassumendo: "I giorni fruiti fino al dodicesimo anno di vita del bambino o fino al dodicesimo anno dall’ingresso in famiglia del minore in caso di adozione o affidamento, a titolo di congedo parentale ordinario e di prolungamento del congedo parentale, non possono superare in totale i tre anni, con diritto per tutto il periodo alla indennità economica pari al 30% della retribuzione" [la retribuzione per il congedo parentale consueto, cioè fuori da un contesto di disabilità del minore, è differente]

Quanto dura il congedo parentale per genitori con figli disabili, quando si può chiedere il prolungamento - In sostanza i genitori di figli con disabilità in situazioni di gravità possono richiedere, al termine del consueto congedo parentale già spettante, il prolungamento del congedo parentale fino a tre anni di durata e fino al compimento dei 12 anni del figlio / della figlia, oppure se si ha adottato o ricevuto in affidamento un minore, il prolungamento vale fino al fino al dodicesimo anno dall’ingresso in famiglia del minore in caso di adozione o affidamento. Il periodo in più di prolungamento decorre dalla conclusione del normale congedo parentale teoricamente fruibile, per la precisione:
  • per la madre: trascorsi 6 mesi del periodo di congedo di maternità
  • per il padre: trascorsi 7 mesi dalla data di nascita del bambino
  • per il genitore solo: trascorsi 10 mesi decorrenti
  • in caso di madre sola: dalla fine del congedo di maternità
  • in caso di padre solo: dalla nascita del minore o dalla fruizione dell'eventuale congedo di paternità
NB - Per "periodo teoricamente fruibile" si intende l'ordinario congedo parentale, distinto dalla possibilità di prolungamento che è riservata ai genitori di bambini con disabilità: il fatto che inizi dal termine del periodo di congedo parentale ordinario è una questione nominale, i primi mesi si chiamano "congedo parentale" mentre quelli successivi fino al massimo di 3 anni si chiamano "prolungamento".

Anche in questo caso c'è la possibilità di usare il concedo parentale a ore o a giorni, per la precisione chi ha figli disabili in condizione di gravità può richiedere:
  • tre giorni di permesso mensile, oppure le ore di riposo giornaliere per bambini, anche adottivi o affidati, fino a 3 anni di età
  • tre giorni di permesso mensile per  bambini tra i 3 e i 12 anni di vita, oppure  tra  i 3 anni di vita e fino a 12 anni dall’ingresso in famiglia in caso di adozione o affidamento
  • dal dodicesimo anno di età del figlio biologico o dal dodicesimo anno dall’ingresso in famiglia del minore adottato o affidato, si può fruire solo dei tre giorni di permesso mensile

Nessun commento: