martedì 11 dicembre 2018

Integrazione al Minimo della Pensione di Invalidità

Anche per la pensione di invalidità vale l'integrazione al minimo Inps se il reddito annuo non supera il limite di legge - guida aggiornata per il 2018/19
L'integrazione al minimo Inps, ovvero a quanto viene erogato con l'assegno sociale, può essere richiesta se il reddito annuo del titolare di pensione è sotto la soglia stabilita dalla legge: anche per i titolari di pensione di invalidità civile c'è l'integrazione al minimo. Occorre però fare un preciso calcolo del reddito per sapere se può essere domandata (l'integrazione al minimo della pensione non scatta in automatico, va fatta richiesta). Ogni anno gli importi e le soglie di reddito sono ricalcolati dall'Inps in base all'adeguamento al tasso di inflazione, i nuovi numeri sono resi noti a fine dicembre per l'anno successivo.

Ricordiamo a scanso di equivoci che la pensione d'invalidità, regolata con la legge 222/1984, è cosa diversa dall'assegno ordinario d'invalidità in quanto l'AOI è un sostegno di natura previdenziale e dipende dai contributi versati, invece la pensione di invalidità è un sostegno di natura assistenziale e i contributi lavorativi non sono tra i requisiti richiesti. Inoltre la pensione d'invalidità non dà diritto quattordicesima mensilità INPS. Precisiamo infine che quanto riportato in questa guida non riguarda la pensione anticipata per lavoratori invalidi, che è una pensione da lavoro per la quale valgono le normali regole sull'integrazione al minimo (l'integrazione al minimo della pensione di invalidità civile segue regole leggermente diverse, come spiegato più sotto).
Come funziona l'integrazione al minimo INPS della pensione di invalidità - Se il reddito annuo del titolare della pensione di invalidità, calcolato diversamente se è coniugato oppure no, risulta inferiore all'importo annuo dell'assegno sociale (l'ex pensione sociale), allora si può fare domanda di integrazione al minimo. Attenzione però: integrare la pensione d'invalidità al minimo INPS vuol dire che l'importo dell'integrazione non deve essere superiore all'importo dell'assegno sociale, ma anche che il totale di "pensione di invalidità + integrazione" non deve superare l'importo della pensione minima INPS, che per il 2018 è fissato a 507.51€.

Nel caso delle pensioni d'invalidità dunque, l'integrazione al minimo segue regole leggermente differenti che per altre prestazioni previdenziali, anche per quel che riguarda i requisiti di reddito minimo.
Leggi anche - Pensione Invalidità e Visita di Revisione, Novità e Semplificazioni
integrazione al minimo INPS per la pensione di invalidità 2018Limiti di reddito per integrazione al minimo INPS della pensione d'invalidità - Per integrare la pensione d'invalidità al trattamento minimo occorre rispettare precise soglie di reddito, diverse se il titolare dell'assegno ordinario d'invalidità è sposato o meno:
  • pensionato solo: limite di reddito fissato a 11.778 euro
  • pensionato coniugato: limite di reddito fissato a 17.667 euro
Ulteriori precisazioni, decisamente importanti:
  • i limiti di reddito su esposti derivano da un preciso calcolo: il reddito IRPEF del titolare della pensione d'invalidità non deve superare il doppio dell'importo dell'assegno sociale, il triplo in caso di eventuale coniuge (i due redditi si sommano)
  • se l'invalido/a è coniugato, il suo reddito personale può superare il limite del doppio della pensione sociale, ma la somma con quello del coniuge non deve superare il triplo
  • non si considerano nel calcolo del reddito assoggettabile IRPEF quello derivante da casa di proprietà
  • purtroppo nel calcolo del reddito si deve includere anche l'importo della pensione d'invalidità
  • a differenza che le pensioni da lavoro non è prevista alcuna integrazione parziale se si superano i limiti di reddito

2 commenti:

Terry ha detto...

Questo articolo è falso . Mi sono informata

Christian Citton ha detto...

La invito caldamente a spiegare perchè sia falso e a fornire ai lettori le informazioni in suo possesso. Siccome però è "vero", documentato, aggiornato e confermato da centinaia di altri utenti, sono certo che lei e la sua incapacità di capire ciò che legge e che le viene detto non vi farete più sentire.