Elenco dei sostegni al reddito per famiglie, disabili, genitori, disoccupati - guida aggiornata per il 2019

Aiuti alle famiglie in difficoltà economica, ai disoccupati, ai genitori, ai disabili: guida completa aggiornata

Le famiglie in difficoltà economica possono chiedere vari aiuti economici e sostegni pubblici: ci sono le due social card-carta acquisti, il Fondo di Solidarietà Sospensione Mutuo, il Fondo Mutui Giovani Coppie, il Sostegno all'affitto, i bonus bebè, il bonus gas, il bonus acqua ed il bonus elettricità, gli assegni familiari, il Bonus Irpef in busta paga ed altro ancora.

Purtroppo sempre più famiglie sono costrette a domandare aiuti pubblici per far fronte alle spese quotidiane, dal mutuo casa all'affitto, dalle spese per i bambini alle bollette. Ecco una panoramica dei possibili sostegni alle famiglie in difficoltà economica.

Prima però vi consigliamo queste guide tecniche, utili in quasi tutti i casi perchè riguardano le procedure burocratiche necessarie per la richiesta di molti degli aiuti disponibili:

Agevolazioni e aiuti per disabili - Gli invalidi, le famiglie con uno o più componenti affetti da qualche disabilità, hanno ovviamente diritto a tariffe agevolate, detrazioni in dichiarazione dei redditi e simili:
Consultate più sotto anche il "bonus sociale energia elettrica", altro aiuto che spetta di diritto alle famiglie con un membro che necessita di costante uso di apparecchiature elettromedicali, e il "prolungamento del congedo parentale per genitori con figli disabili" (naturali, adottati o in affidamento).

C'è anche l'assegno ordinario d'invalidità, prestazione previdenziale che dipende dai contributi versati dal lavoratore / dalla lavoratrice e domandabile in caso di una riduzione della capacità lavorativa di almeno i due terzi. Inoltre c'è il bonus contributivo per lavoratori invalidi, ovvero una maggiorazione di due mesi di contributi per ogni anno lavorato che può essere richiesto dai lavoratori con invalidità superiore al 74%, sordi civili, invalidi di guerra e per causa di servizio, poi ricordiamo che c'è la pensione anticipata per lavoratori invalidi.

Sospensione Mutuo Casa - Con il Fondo di Solidarietà per la sospensione del mutuo, accessibile a determinate condizioni di reddito, si puo bloccare il pagamento della rata per 18 mesi.

Diversa invece la possibilità di sospendere il mutuo con la Moratoria ABI-Consumatori: la sospensione del pagamento è per un anno ed è accessibile a diverse condizioni rispetto al Fondo, ad esempio per perdita del lavoro o infortunio sul lavoro.

Fondo Mutuo Prima Casa per Giovani Coppie - Serve per avere delle agevolazioni sul mutuo acquisto abitazione principale per i giovani fino a 35 anni di età. Ecco le banche aderenti e come fare domanda --> Mutui agevolati, il Plafond Casa è attivo.

Contributi e aiuti per l'affitto di casa - Negli ultimi anni sono stati implementati diversi sostegni per aiutare le famiglie con l'affitto di casa: ci sono aiuti prettamente locali e regionali e quelli di origine statale, come il Fondo per la Morosità Incolpevole ed il Fondo Nazionale Sostegno all'Accesso alle Abitazioni in Locazione, di cui potete informarvi dalla guida Contributo Affitto, Aiuti per Sfratto e Sostegni alle Famiglie in Difficoltà.

Da considerare anche le detrazioni fiscali sull'affitto, disponibili per diverse categorie (studenti, lavoratori in trasferta, famiglie a basso reddito...).

Ci sono anche interessanti novità per i proprietari di casa, per incentivarli ad affittare con più facilità: Nuovo regime della cedolare secca  -  Bonus fiscale acquisto casa da affittare.
Leggi anche: Come funziona l'affitto a canone concordato
Indennità di disoccupazione - Sono tre i sussidi per i disoccupati introdotti col Jobs Act, la riforma del lavoro del governo Renzi attuata nel 2015. L'indennità principale e che spetta a chi perde un lavoro da dipendente è la Naspi, mentre per chi perde un lavoro nella forma di "collaborazione continuativa", ovvero co.co.pro o co.co.co e simili, può richiedere la Dis Coll.
Tutti i dettagli in queste guide aggiornate alle ultime novità normative del Jobs Act:
Incentivi all'assunzione di disoccupati e disoccupate, di giovani - Chi è in cerca di lavoro può sfruttare degli sgravi fiscali per i datori di lavoro che assumono a tempo indeterminato o anche determinato (ad esempio può informare potenziali datori di lavoro non informati):
Reddito di Cittadinanza - A partire dal 6 marzo 2019 si potrà domandare il RdC, che verrà erogato a partire dal mese di aprile (questo quanto si apprende dal governo, dopo l'emanazione dell'apposito decreto il 17 gennaio). Qui la guida completa ai requisiti per il Reddito di Cittadinanza e come fare domanda. Va specificato che a partire dal 28 febbraio non si potrà più richiedere il Reddito di Inclusione, che appunto verrà sostituito dal RdC ma che continuerà a essere corrisposto fino alla sua naturale scadenza a chi già lo sta ricevendo: i due sostegni non sono compatibili, dunque se viene accettata la domanda Reddito di Cittadinanza non si riceve più il Reddito di Inclusione.

Social card - La carta acquisti è un aiuto per le spese quotidiane, dalla spesa alimentare all'acquisto di farmaci fino anche alle bollette: qui la guida completa alla Social card ordinaria per anziani a basso reddito, famiglie con bambini sotto i 3 anni.

Carta Famiglia per famiglie numerose - E' un aiuto diverso, da non confondere con la social card: questa è infatti riservata alle famiglie con almeno tre figli conviventi e serve per sconti su vari servizi (dai trasporti a quelli culturali). Qui la guida alla Carta Famiglia.

Bonus 500 euro per i diciottenni - Un voucher dedicato all'acquisto di prodotti e servizi culturali come libri, biglietti per teatro e musei ed altro ancora, per ora è disponibile solo per chi ha compiuto / compie i 18 anni nel biennio 2018/19, ma secondo le intenzioni dovrebbe diventare permanente. Qui la guida al bonus cultura giovani.

Assegno sociale INPS (pensione sociale) - L'ex pensione sociale si chiama già da anni assegno sociale, erogato dall'INPS agli anziani con più di 65 anni e basso reddito. Nella guida Assegno Sociale INPS, Requisiti e Domanda tutto quello che c'è da sapere.

Assegni familiari 2018/19 INPS e del Comune - L'assegno familiare erogato dall'INPS è tra gli aiuti statali alle famiglie più noti e richiesti.
I valori, l'importo dell'assegno familiare viene aggiornato ogni anno nel mese di luglio, dunque per ora non ci sono novità di sorta: per tutte le informazioni potete accedere alla guida in tre parti:
L'ANF INPS non va confuso con un altro sostegno simile, ovvero l'assegno al nucleo familiare erogato dal Comune: sono infatti diversi i requisiti e le tempistiche. I due assegni sono cumulabili.
Aiuti ai neo-genitori: i bonus bebè - Confermato per il triennio 2019/21 il bonus asilo nido, domandabile per bimbi fino a tre anni: eroga 1500 euro l'anno e serve a pagare l'asilo nido o serivizi di assistenza domiciliare per bambini con disabilità o malattie gravi. Confermati anche il bonus bebè per figli nati o adottati, un aiuto legato al reddito ISEE, e il bonus Mamme Domani - premio natalità, domandabile se si partorisce o si arriva conclude almeno il settimo mese di gravidanza, oppure se si adotta o si riceve in affidamento preadottivo un bimbo / una bimba.

Aiuti ai neogenitori: l'assegno di maternità - I neogenitori e in particolare le neomamme in difficoltà economiche, disoccupati, possono domandare due diversi tipi di assegno di maternità: quello INPS e quello del Comune di residenza. Qui la guida completa all'assegno di maternità.

Aiuti ai neogenitori: i congedi parentali
Con il Jobs Act del 2015, ovvero la riforma del lavoro attuata dal governo Renzi, ci sono importanti e interessanti novità per i congedi di maternità e paternità, più lunghi e più accessibili. Inoltre è stato alzato da 8 a 12 anni il limite di età dei figli disabili naturali, o il limite dall'ingresso in famiglia per minori disabili adottati o dati in affidamento, per i quali si può avere il prolungamento del congedo parentale.

Ovviamente durante la gravidanza è possibile richiedere il congedo di maternità:
Bonus sociale gas, bonus sociale elettricità, bonus acqua, bonus sociale telefono e internet - Si tratta di sostegni statali alle famiglie in difficoltà economiche per aiutarle a pagare le bollette luce e gas (quello per l'elettricità anche se non in difficoltà ma con malati o disabili che necessitano di strumentazioni mediche), per avere diritto a una certa quantità di acqua senza costi e una linea telefonica a casa con chiamate e internet a costo ridotto; le condizioni di accesso sono leggermente differenti ed il loro importo viene aggiornato ogni anno. Queste le guide specifiche: Bonus energia elettrica - Bonus gas - Bonus idrico - Bonus telefono e internet.

Bonus Irpef in busta paga - Il governo Renzi ha introdotto questa novità, i famosi 80 euro in busta paga che in realtà sono davvero 80 solo in pochi casi. Comunque in questa guida trovate tutto quello che dovete sapere su questo che non è proprio un aiuto statale ma uno sgravio fiscale molto interessante:
Aiuti alle famiglie in difficoltà economica, ai disoccupati, ai genitori, ai disabili: guida completa aggiornata Aiuti alle famiglie in difficoltà economica, ai disoccupati, ai genitori, ai disabili: guida completa aggiornata Reviewed by Christian Citton on 20.1.19 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.