martedì 19 marzo 2019

Tasse sulla Casa, Detrazioni Affitto e Mutuo, Bollette Luce e Gas, Ristrutturazione Edilizia e Bonus Mobili

Le tasse sulla casa Imu, Tasi, Tari, così come gli incentivi fiscali per ristrutturazione edilizia, riqualificazione energetica e acquisto mobili sono una voce importantissima nelle finanze delle famiglie; ma non dimentichiamoci ovviamente delle bollette, del mutuo o dell'affitto e delle detrazioni fiscali collegate, spese necessarie e spesso quelle più problematiche da sostenere (in entrambi i casi ci sono però detrazioni fiscali per la dichiarazione dei redditi). Da questa pagina potete accedere alle varie guide che ilportafoglio.info ha pubblicato, tutte aggiornate periodicamente seguendo le novità legislative di ogni anno: oltre alle guide su come pagare tasse e imposte, calcolare le detrazioni e agevolazioni fiscali, trovate anche i sostegni pubblici per pagare mutuo o affitto, consigli utili, notizie e aggiornamenti sui vari obblighi da sostenere (certificato energetico, controlli e libretti sugli impianti, bollette ecc...).
Qui trovate invece l'elenco delle guide specifiche per la dichiarazione dei reddito col Modello 730 o Redditi PF 2019.

lunedì 18 marzo 2019

Rimborsi 730 e Pagamenti: Come e Quando Avvengono

Il Modello 730 2019 è a disposizione dei contribuenti dal 15 aprile: si può scaricare e controllare la propria dichiarazione dei redditi tramite il servizio Fisconline, accessibile dal sito dell'Agenzia delle Entrate o da quello dell'Inps. Il Modello 730 può essere modificato o accettato e inviato alle Entrate a partire dal 2 maggio. Ricordiamo che per accedere alla dichiarazione precompilata è necessario essere in possesso del Pin dell'Agenzia delle Entrate o del Pin dispositivo Inps. Vediamo come funzionano i rimborsi del 730 quando dalla dichiarazione dei redditi risulta un credito a favore del contribuente e come effettuare i pagamenti quando invece risulta che c'è da pagare, sia con 730 precompilato che con 730 modificato, con o senza sostituto d'imposta.

domenica 17 marzo 2019

Auto per Disabili: le Agevolazioni Fiscali della Legge 104

Le agevolazioni per acquisto auto per disabili, che sia o meno un'auto modificata, che guidino o che si facciano accompagnare come passeggeri, sono regolate dalla Legge 104, che ha introdotto le detrazioni acquisto auto e manutenzione straordinaria da inserire nella dichiarazione dei redditi, oltre ad altre agevolazioni come l'esenzione del bollo auto e Iva al 4%. Vediamo dunque chi ne ha diritto e come funzionano questi aiuti.

Scadenza 730 e Unico 2019 per la Dichiarazione dei Redditi

Il modello Redditi Persone Fisiche (modello Unico) e il modello 730 precompilato per la dichiarazione dei redditi 2018 da presentare nel 2019 sono disponibili sul portale dell'Agenzia delle Entrate dal 15 aprile. Le scadenze per la dichiarazione dei redditi col modello 730 o col modello Redditi PF sono differenti a seconda che si faccia da soli oppure con l'aiuto di Caf o professionisti abilitati, che si faccia l'invio online o cartaceo, che si accetti la dichiarazione precompilata o la si voglia modificare e altro ancora: vediamo dunque tutte le scadenze fiscali e le principali istruzioni per 730 e Unico PF.

giovedì 14 marzo 2019

Modello SR163 per Pagamento di Indennità di Disoccupazione, Assegno Familiare, Bonus Bebè e Altre Prestazioni di Sostegno al Reddito

Il Modello SR163 serve per ricevere gli accrediti delle prestazioni di sostegno al reddito, ad esempio l'indennità di disoccupazione, l'assegno familiare, il bonus bebè e altri ancora, nelle cui domande va allegato appunto il modello di comunicazione SR163 per richiesta di pagamento delle prestazioni a sostegno del reddito, contenente i dati bancari, tra cui l'IBAN del conto corrente, del libretto postale o della carta prepagata. Disponibile sul sito dell'INPS, il modulo SR 163 va usato quando si domanda ex-novo un sostegno al reddito e anche per aggiornare i dati di pagamento in caso di variazioni.

martedì 12 marzo 2019

Patentino di Bilinguismo a Bolzano: A Cosa Serve, Come Fare l'Esame

Il patentino di bilinguismo tedesco-italiano è obbligatorio per lavorare a Bolzano e provincia nella pubblica amministrazione ma è richiesto anche da parecchie aziende private: con l'attestato di bilinguismo si certifica la conoscenza delle due lingue utilizzate nel territorio. Dunque se volete lavorare nella Provincia Autonoma di Bolzano Alto Adige serve superare l'esame di bilinguismo, che ha quattro livelli di conoscenza delle due lingue - C1 (ex liv. A), B2 (ex liv. B), B1 (ex liv. C) e A2 (ex liv. D) - ovviamente più o meno approfondita a seconda della posizione nell’amministrazione pubblica che lo richiede: l’esame per il patentino di bilinguismo si fa a Bolzano, con iscrizioni aperte tutto l’anno.