Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Bonus Irpef, Previdenza Complementare e Deduzioni Fiscali: Come Rientrare nelle Fasce Di Reddito

martedì 3 marzo 2015 Aggiornato il:

Chi si è affidato a un fondo pensione può dedurre quanto speso e rientrare nella fascia di reddito per avere il Bonus Irpef [aggiornamento 2016: il bonus è stato confermato dalla Legge di Stabilità 2016, quanto scritto in questa guida è ancora valido].
Il Bonus Irpef si riceve in misura intera -i famosi 80 euro in busta paga- se si ha un reddito complessivo annuo non oltre i 24.000 euro, mentre tra tale somma e i 26.000 euro lo si riceve in misura ridotta. C'è però da dire che per i contribuenti che si sono affidati alla previdenza integrativa superare tali limiti può non essere ostacolo al percepimento del "Bonus Renzi" in quanto entrano in gioco anche le deduzioni fiscali che si possono portare nella dichiarazione dei redditi per tali spese.

Questo articolo è un approfondimento della guida la Bonus Irpef che ilportafoglio.info ha realizzato, queste le altre parti:
Chi supera le soglie previste per il Bonus Irpef può rientrarci grazie alle deduzioni fiscali (cfr la guida Deduzioni o Detrazioni?): aderendo a un fondo pensione complementare si possono dedurre i contributi volontari e datoriali -ma non il Tfr- così da ridurre il reddito imponibile su cui si fa appunto il calcolo per il bonus.

Il massimo deducibile per la previdenza complementare è 5164,57 euro all'anno, quindi si può arrivare a 31.164,57 euro annui se in presenza di qualche fondo pensione per avere parte del bonus come se si avesse un reddito complessivo imponibile da 26mila euro annui (cfr la parte scaricabile della guida su indicata per sapere con precisione quali voci rientrano nel reddito complessivo da considerare per il Bonus Irpef), mentre si può arrivare a 29.164,57 euro e percepire il bonus in misura intera come se si avesse un reddito annuo da 24mila euro.
Leggi anche: Aiuti statali alle famiglie  -  Bonus bebè nazionale  -  Bonus baby sitter o asilo nido  -  Bonus sociale gas  -  Bonus sociale elettricità  -  Social card 2016 ordinaria  -  Social card 2016 straordinaria  -  Assegno al nucleo familiare  -  Ticket sanitari e fasce di reddito, novità  -  Aiuto per Affitto a Famiglie con Sfratto: il Fondo per la Morosità Incolpevole
Un fondo pensione hanno subito nel 2015 un notevole aumento della tassazione, come potete leggere nella guida Fondi Pensione: Tassazione Aumentata, anche per le Casse Previdenziali dei Professionisti).

Consideriamo l'esempio di un lavoratore dipendente con un reddito da 26mila euro l'anno che versi 2000 euro in un fondo pensione: avrà diritto ad una deduzione di 540 euro e così si passa nella fascia di reddito che prevede la restituzione di 80 euro al mese di bonus, cosa che non accadrebbe in caso di non adesione al fondo pensione. Spendendo 2000 euro per la pensione integrativa, ne recupera 1500 nel tra deduzione fiscale e bonus Irpef.

Ovviamente tutti questi calcoli rimangono validi se -il lavoratore guadagna sempre lo stesso stipendio o comunque ha sempre lo stesso reddito complessivo -non cambiano le norme sulle deduzioni fiscali e la previdenza complementare.

Nessun commento:

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni