Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Mutui a tasso fisso: Intesa Sanpaolo, mutuo Domus Multiopzione

mercoledì 28 agosto 2013 Aggiornato il:

Intesa Sanpaolo ha nella sua linea di mutui il Mutuo Domus Fisso, proposto per acquisto, ristrutturazione, costruzione prima o seconda casa, oppure per la surroga di un precedente mutuo.
Si tratta di un mutuo che, dopo un’analisi delle condizioni economico-finanziarie del richiedente, viene proposto dalla banca con diverse soluzioni, opzioni e piani di ammortamento: abbiamo visto qui il Mutuo Domus Fisso – Piano Base, mentre in questo post vediamo le caratteristiche del Mutuo Domus Fisso Multiopzione; potete invece consultare qui il Mutuo Domus Fisso – Piano Bilanciato.

Mutuo Domus Fisso Intesa Sanpaolo, piano Multiopzione, condizioni

Al momento della stipula del contratto di mutuo, non viene presa una decisione definitiva sul tipo di tasso di interesse: ogni 3 o 5 anni è infatti possibile scegliere, senza alcun costo, se passare dal tasso fisso al tasso variabile o viceversa, oppure rimanere col regime scelto in precedenza; il mutuo comincia comunque con un primo periodo a tasso fisso.

  • Durata per la versione con opzione di cambio tasso triennale: 12 - 15 - 21 - 24 - 30 anni; per la versione con opzione di cambio tasso quinquennale: 10 - 15 - 20 - 25 - 30 anni
  • Importo domandabile: 95% del valore dell'immobile per acquisto di prima casa (massimo 300.000€), elevabile fino al 100% nel caso di clienti con età inferiore a 35 anni; 95% del valore dell'immobile in caso di surroga (massimo 300.000€); 80% del valore dell'immobile in caso di acquisto, acquisto più ristrutturazione, costruzione e ristrutturazione senza alcun limite di importo
  • Ovviamente è obbligatoria una polizza scoppio-incendio sull’immobile ipotecato a garanzia del mutuo, sottoscrivibile con Intesa Sanpaolo oppure con altro istituto; Intesa Sanpaolo propone inoltre, a discrezione del cliente, la Polizza ProteggiMutuo per tutelarsi da imprevisti come decesso, infortunio, malattia, disoccupazione, che possano pregiudicare la capacità di rimborsare le rate.

Nessun commento:

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni