Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Previsioni interesse dei mutui a tasso fisso: aumenti nel 2013?

martedì 9 luglio 2013 Aggiornato il:

Aggiornamenti sulle previsioni dei tassi di interesse dei mutui, in particolare per quel che riguarda i mutui a tasso fisso parametrati all’indice Eurirs (IRS), attualmente intorno tra l'1,15% ed il 2,58% per le sue varie durate: gli analisti prevedono una risalita per gli interessi dei mutui a tasso fisso [AGGIORNAMENTO agosto: Costo del denaro, la BCE conferma i livelli minimi; quali effetti sui mutui].

NEWS 29 agostoPiano Casa: interventi su mutui e affitti per aiutare le famiglie

La situazione attuale dei tassi di interesse dei mutui è ambigua (ci riferiamo solo all’Italia): se gli indici europei Euribor e tasso BCE per i mutui variabili e quello Eurirs per i mutui a tasso fisso sono a livelli molto bassi, purtroppo a causa dello spread bancario (il guadagno delle banche) i tassi totali risultano molto meno convenienti di quello che potrebbero essere in realtà; per tutte le news sull’argomento: Costi dei mutui, denuncia dell’ Adusbef all’EuropaLo spread dei mutui tiene i tassi di interesse più alti  
Speciale mutui de ilportafoglio.info: Migliori mutui tasso fisso  -  Migliori mutui tasso variabile  -  Migliori mutui tasso variabile con cap
 News e guide mutuiFondo sospensione mutui casa  -  Risparmiare sulle spese del mutuo  -  Mutui: guida alla convenienza delle varie tipologie di tassi di interesse  -  Mutui a tassi usurai: come difendersi  - Proroga della sospensione del mutuo per i terremotati 
Nello specifico, le previsioni per gli interessi dei mutui a tasso fisso fatte dagli analisti europei parlano di rincari da qui a fine anno: da aprile ad oggi (luglio) l’ Eurirs è salito dello 0,50% medio per le diverse durate e si ipotizza che un ulteriore aumento dello 0,30% sia alquanto realistico, data la situazione economico-finanziaria attuale.

Dunque, se per l’Euribor ed il tasso BCE, dunque per i mutui a tasso variabile, si prevede ancora un periodo di interessi al minimo, per quel che riguarda invece i mutui a tasso fisso la risalita è dietro l’angolo: quindi la convenienza di un mutuo fisso perde ancora terreno rispetto alla convenienza di un mutuo a tasso variabile.

Nessun commento:

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni