Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Finanziamenti vacanze: pagare a rate la vacanza con un prestito

domenica 14 luglio 2013 Aggiornato il:

E’ in aumento il numero di italiani che domandano un finanziamento per pagare le vacanze, le crociere, i viaggi: anche gli stessi tour operator propongono prestiti per dilazionare i costi delle loro proposte; si tratta ovviamente di finanziamenti non a grosse cifre ma emerge che si domandano piani di rimborso abbastanza lunghi, fino a tre anni, ed in crescita: se nel 2012 erano lo 0,7% del totale di richieste di prestiti, nel 2013 siamo già allo 0,83%.

Stanno anche crescendo le cifre comunque: se lo scorso anno l’importo medio per un finanziamento vacanze era di 4000€ con 39 rate mensili per il rimborso, quest’anno si segnala una media di 4700€ con 41 rate mensili. Ma in ogni caso occorre pensarci bene prima di domandare un prestito per pagare la vacanza: in fondo è pur sempre una spesa in più e, coi tassi di interesse di oggi, bisogna far bene i propri conti.

Infatti i finanziamenti per vacanza sono dei prestiti finalizzati, proposti dalle banche o da altri istituti di credito, che hanno tassi di interesse (taeg, cioè il tasso effettivo globale) intorno alle volte 9-10%, più bassi dei normali prestiti personali ma comunque più alti ad esempio dei prestiti acquisto auto.

Ma non solo le banche, anche gli stessi tour operator propongono finanziamenti vacanze: per esempio Alpitour propone alcuni prestiti che prevedono però un anticipo del 25% del costo della villeggiatura, mentre per i clienti che fanno parte del club You And Sun ci sono finanziamenti a tasso zero (ricordate che con questa formula si intendono prestiti con tan-tasso annuale nominale allo 0%, mentre è comunque superiore, seppur più basso di altri finanziamenti, il taeg). Comunque i finanziamenti Alpitour, nelle varie forme, hanno taeg tra il 4% ed il 13% circa.

Tariffe cellulari: le migliori per il roaming internazionale  -  Quale carta prepagata ricaricabile per le vacanze?  -  Le migliori carte di credito da portare in vacanza  -  Confronto tra i migliori prestiti dell'estate 2013

Costa Crociere propone un prestito in associazione con Agos Ducato: un finanziamento a tasso zero che però richiede, per essere erogato, che si paghi subito il 25% della crociera; invece Msc Crociere, in partnership con Prestitempo, finanziaria del gruppo Deutsche Bank, propone anch’essa finanziamento a tasso zero (tan 0%, taeg massimo 7,8%) senza bisogno di anticipo.

Si può pagare una vacanza a rate anche con la carta revolving ma, come abbiamo già informato nelle guide Carte revolving: tassi di interesse altissimi, quasi da usura e Carte revolving: costi e tassi di interesse come un prestito, tali prodotti, che si configurano come dei veri e propri prestiti, hanno tassi di interesse forse troppo consistenti, fino al 16%.

Confronto finanziamenti vacanze, 5000 euro

  • Rata Bassotta di IBL Banca: classica cessione del quinto, tan minimo 4,7% taeg 8,45%, totale da pagare 5652€, rata mensile 157€
  • Fidiamo di Fiditalia: tan 10,2% taeg 11,86%, totale da pagare 5913€, rata mensile 161,81€
  • ProntoTuo Vacanze di Consel: tan 10,9% taeg 11,69%, totale da pagare 5899€, rata mensile 163,46€
  • Credito I Tuoi Progetti di Findomestic: tan 11,15% taeg 11,74%, totale da pagare 5908€, rata mensile 164,10€
  • Compass Easy di Compass. Tan 9,97%, taeg 12,7%, totale da pagare 5977€, rata mensile 164,50€

Nessun commento:

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni