Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

I migliori conti correnti per esigenze familiari

lunedì 4 marzo 2013 Aggiornato il:

Quando si deve scegliere un conto corrente è fondamentale valutare con attenzione le proprie esigenze: ogni profilo di consumatore infatti può trovare i prodotti migliori solo confrontando in base a ciò di cui davvero necessità; vediamo allora quali possono essere dei conti correnti adatti alle famiglie.


Un conto corrente per le esigenze familiari che servizi e caratteristiche dovrebbe avere? Beh, dire un canone basso o nullo è quasi scontato… Ma anche un numero sufficiente di operazioni quali bonifici e prelievi senza spese è di certo un fattore chiave!

Di certo i tre conti correnti che tramite un neutrale e gratuito comparatore on line abbiamo individuato sono adatti anche per un singolo consumatore, ma se necessitate di un conto corrente “comune” (coppia sposata, famiglia ecc…) questi di ING Direct, CheBanca! e Webank sono quelli meno costosi.

Recensione Conti BancoPosta    Conto Freedom di Banca Mediolanum   Conto on line zero canone Unicredit    Conto di base Unicredit    Conti correnti zero spese o quasi
  • Conto Corrente Arancio di ING Direct non ha costi per i prelievi ed i bonifici on line o agli sportelli ING Direct ma anche di altre banche, nessun canone mensile, imposta di bollo a carico della banca (se sopra i 3000€ la giacenza minima), costo di un assegno 0,50€; il costo totale annuo calcolato per il profilo che abbiamo usato è stato di 24€ [aggiornamento: fino al 17 ottobre il conto è in promozione]
  • Conto CheBanca!: questo conto corrente ha un canone annuo di 24€, prelievi e bonifici sono senza spese sia online che presso gli sportelli delle filiali CheBanca! o di altri istituti, imposta di bollo a carico della banca; per maggiori dettagli sulla versione on line: Conto corrente CheBanca! versione on line
  • Conto Corrente WeBank è un conto on line a canone zero: prelievi senza costo dagli sportelli di qualsiasi banca così come i bonifici on line (3€ invece per quelli dagli sportelli), assegni senza spese, ma imposta di bollo a carico del cliente; spesa annua totale calcolata in 48€.

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni