Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Assicurazione furto incendio: il risarcimento non necessita del certificato di chiusa richiesta

giovedì 28 marzo 2013 Aggiornato il:

Chi ha subito il furto o l’ incendio di un veicolo assicurato con appunto anche la garanzia furto e incendio può avere il risarcimento del danno senza necessità del certificato di chiusa richiesta: la norma che consente ciò è in vigore da un anno ma in pochi ne sono informati.

News 30 giugno: Assicurazioni: arriva il tagliando elettronico antifrode; problemi di privacy?

Tra le garanzie accessorie dell’ assicurazione auto più richieste vi è, a ragione, la copertura furto e incendio: per ottenere il risarcimento il cliente non ha più bisogno di produrre il certificato di chiusa richiesta, in quanto l’ Ivass (ex Isvap) giusto nel marzo 2012 ha imposto con una comunicazione alle compagnie di assicurazione delle modalità più celeri.

Altri focus sulle assicurazioni: -Aggiornamenti polizze false    -Passaggio di proprietà auto: assicurazione e cointestazione     -Assicurazioni: il contratto base, caratteristiche   -Constatazione amichevole: come compilare il modulo blu  -Deduzioni e detrazioni fiscali per le assicurazioni   -Incidente con auto senza assicurazione: come tutelarsi   -Assicurazione rc auto, quando conviene stipulare garanzie accessorie

Tuttavia la stessa Ivass ha informato in questi giorni che vi sono delle compagnie assicurative, e non poche a quanto pare, che non hanno rispettato la norma: la stessa autorità di vigilanza ha inviato una lettera alle assicurazioni per ribadire che il cliente va risarcito senza necessità di tale certificato e di provvedere, entro il 31 marzo 2013, di verificare con attenzione i casi di liquidazione per furto e incendio ancora pendenti.

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni