Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Riscatto delle polizze dormienti possibile fino al 15 aprile 2013

giovedì 21 febbraio 2013 Aggiornato il:

Si è aperta il 13 febbraio la finestra per chi vuole riscattare le polizze dormienti e si chiuderà il 15 aprile 2013: per chi volesse riscattare una polizza vita da anni lasciata ferma deve rivolgersi alla Consap. Leggete qui invece se volete riscattare un conto corrente o un libretto di risparmio dormiente.

Le cosiddette polizze dormienti sono quei contratti assicurativi vita che sono stati lasciati “fermi”, che non sono stati movimentati e il di cui premio non è stato incassato: chi è beneficiario di una tale polizza assicurativa potrà tentare di incassare qualcosa tramite l’ agenzia pubblica dei contratti servizi assicurativi Consap.

Ma in primis, nello specifico, cosa si intende per polizza dormiente, visto che sembra difficile che qualcuno non sappia di aver diritto ad un rimborso da parte dell’ assicurazione per la morte di un proprio congiunto che gli abbia fatto beneficiario una polizza vita? Ebbene, per polizza dormiente si intende un’ assicurazione vita che però è stata fatta dal contraente senza informare appunto il beneficiario, ma anche si intende per polizza dormiente quella di cui il beneficiario ha semplicemente dimenticato di incassare il premio lasciando la documentazione nel classico “cassetto”.

Tuttavia non tutti coloro che avrebbero diritto ad avere una somma di denaro da una compagnia proprio in virtù di una polizza vita dormiente potrà ottenerla, o almeno non per intero: la situazione appare complessa e cerchiamo qui di dare alcune informazioni utili.

Il rimborso per le polizze dormienti infatti sarà possibile domandarlo solo che il diritto al pagamento da parte dell’ assicurazione è stato maturato tra l’ 1 gennaio 2006 ed il 29 ottobre 2007; infatti, nonostante il legislatore sia intervenuto più volte ultimamente su tale tema, purtroppo non vi è la retroattività per quel che riguarda l’ aumento del periodo di prescrizione che è stato aumentato da due anni a dieci.

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni