Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Libretti di Risparmio Poste Italiane: Tipologie e Interessi 2016

giovedì 7 gennaio 2016 Aggiornato il:

Tra gli strumenti di gestione del risparmio vi sono, oltre ai conti correnti ed ai conti deposito anche i libretti di risparmio, in particolare i libretti postali sono i più richiesti (esistono anche i libretti bancari): vediamo qui allora quali tipi di libretti sono proposti da Poste Italiane con gli interessi aggiornati al 1 luglio 2016; vi invitiamo anche a leggere la guida Libretti di risparmio, conti correnti e conti deposito: le differenze per una comparazione tra i tre strumenti.

I libretti di risparmio postale sono uno strumento pratico e di facile utilizzo per la gestione dei propri risparmi, della pensione, di liquidità che si vuole preparare per i propri figli o nipoti… Come potete leggere nella guida su indicata vi sono delle differenze sostanziali coi conti correnti e deposito, (un libretto di risparmio, secondo la definizione italiana, non ha Iban (in realtà un Iban ce l'hanno i libretti postali/bancari nominativi, ma serve solo per poter ricevere l'accredito della pensione, non per bonifici, pagamenti ecc...), è anche un documento cartaceo, non può fare e ricevere bonifici (solo dal 1 luglio 2014 si può ricevere bonifico su Libretto postale Smart) ma hanno una loro particolare collocazione e utilità; sono di cinque tipi: libretti postali nominativi ordinari, libretti postali nominativi ordinari smart, libretti postali per minori, libretti postali al portatore, libretti postali giudiziari.

Tutti i libretti di risparmio sono soggetti al pagamento dell'imposta di bollo e hanno una tassazione sugli interessi pari al 20% (cfr l'aggiornamento dopo le novità introdotte dal governo Renzi: Libretti di risparmio: tassazione interessi, tutte le info).

Libretto di risparmio postale nominativo ordinario

libretti di risparmio 2015, promozioni e interessiSoluzione adatta a molti per gestire senza spese (tranne l’imposta di bollo: vale per tutti i libretti di risparmio e quindi non lo ripeteremo più) i propri risparmi: si può intestare fino a quattro persone o anche ad un minore; associandogli la Carta Libretto Postale si può versare e prelevare senza costi il contante presso tutti gli uffici di Poste Italiane e gli sportelli Postamat (fino a 600 euro al giorno e fino a 2.500 euro mensili). Ci si può accreditare la pensione e anche sottoscrivere buoni fruttiferi postali.
Leggi anche:  Libretti postali: condizioni per i prelievi oltre i 1000 euro in contanti

Libretto di risparmio postale nominativo ordinario Smart

Si tratta di libretti postali monointestati o cointestati con firma disgiunta che Poste Italiane propone a chi è già titolare di un libretto di cui sopra e vuole un prodotto destinato a essere gestito on line; in promozione il tasso di interesse premiale se il titolare attiva anche la Carta Libretto Postale (se già non ce l’ha), mantiene attivo il libretto postale fino a fine anno e mantiene almeno il 90% del saldo iniziale; leggete però la recensione Libretto di Risparmio Postale Smart: Interessi in Promozione. in quanto le condizioni sono un po' particolari. Coi libretti postali nominativi smart si può consultare on line il saldo, la lista movimenti, la posizione di buoni collegati al libretto stesso, sottoscrivere o rimborsare buoni fruttiferi postali.

Libretti di risparmio postali nominativi speciali per minori

Sono proposti per tre diverse fasce di età: -Io Cresco, da 0 a 12 anni, solo versamento  -Io Conosco, da 12 a 14 anni, versare e prelevare  -Io Capisco, da 14 a 18 anni, con anche altre funzioni per gestire il risparmio. Non hanno spese e il tasso di interesse nominale lordo è dal 1 gennaio 2016 allo 0.01%.
Leggi anche: I buoni fruttiferi postali per minorenni di Poste Italiane

Libretto postale di risparmio ordinario al portatore

Questo tipo di libretto postale può avere un unico intestatario, cioè chi ne domanda l’apertura (non può essere un minore, un interdetto, un inabilitato); si può versare e prelevare presentando un documento di identità valido, al massimo la giacenza può essere di 999.99€ secondo le nuove norme antiriciclaggio, nessuna spesa per apertura, gestione, prelievi e versamenti.

Libretto postale di risparmio nominativo giudiziario

Questa è la soluzione per accogliere soldi che derivano da procedimenti giudiziari come sequestri creditizi, pignoramenti ecc… La sua operatività deve venire autorizzata da un ufficio situato in località sede di Tribunali, Corti d'Appello o Uffici di Conciliazione, non ha limiti per quel che riguarda le liquidità depositate, è un libretto fruttifero (grazie alle nuove regole del 30 giugno 2002), non ha spese di apertura, gestione, per versamenti e prelievi, è di due tipologie: vincolato e non vincolato.
Leggi anche: Riscatto libretti postali e conti correnti dormienti

Rendimenti libretti di risparmio postale in vigore al 1 luglio 2016

  • Libretto nominativo ordinario  0.01% (tasso nominale annuo lordo)
  • Libretto nominativo Smart: cfr la promozione su indicata per interessi più alti
  • Libretto dedicato ai minori  0.01% (tasso nominale annuo lordo)
  • Libretto giudiziario  0.01% (tasso nominale annuo lordo)
  • Libretto al portatore  0.01% (tasso nominale annuo lordo)

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni