Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Cambiare compagnia telefonica e portabilità del numero: nessun costo, è un diritto

martedì 28 ottobre 2014 Aggiornato il:

Per risparmiare sui costi di telefonate, sms e internet, conviene cambiare operatore telefonico (al termine dell’ eventuale periodo di vincolo) per sfruttare le promo per i nuovi clienti; ovviamente mantenere il numero di telefono è possibile grazie alla portabilità.

Anche se si rimane sempre aggiornati sulle varie tariffe telefoniche proposte per cellulari e telefono fisso, cambiare compagnia telefonica consente di avere notevoli vantaggi perché le proposte per chi passa da un operatore all’ altro sono sempre molto vantaggiose: grazie alla portabilità del numero, che è un diritto e quindi esente da costi, non si dovranno informare tutti i propri contatti del cambio.
portabilità del numero di telefono quando si cambia compagnia telefonicaInfatti l’Agcom (l’ Autorità garante per le comunicazioni) già da diversi anni ha regolamentato la portabilità del numero di telefono ed il cambio di operatore: le compagnie telefoniche non possono innanzitutto chiamare il cliente per convincerlo a non fare il passaggio alla concorrenza (certo è che chiamare per proposte di tariffe migliori è tecnicamente possibile), la portabilità del numero deve essere attivata entro tre giorni, entro un giorno dalla richiesta deve venire convalidata.
Quando si stipula un contratto con un operatore telefonico, sarà quest’ ultimo che deve fare le pratiche per la disdetta di quello col precedente operatore e fornire la nuova sim card con lo stesso numero già attiva, oppure attivare su quella già in possesso del cliente il nuovo contratto telefonico.

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni