lunedì 14 gennaio 2013

I finanziamenti senza busta paga: prestiti per chi non ha un reddito fisso

Non è certo facile ottenere un prestito quando non si ha un lavoro a tempo indeterminato, una pensione o non si è lavoratori autonomi! Abbiamo già descritto qui i finanziamenti per precari e anche i prestiti per neoassunti vediamo adesso come ottenere un prestito senza busta paga.

Pure non avendo uno stipendio, o comunque delle entrate da lavoro, è possibile avere un prestito: però, oltre ad una buona reputazione finanziaria, ci vorranno particolari garanzie per il prestito: si dovrà avere anche un garante oppure garanzie immobiliari.

Non vogliamo certo incentivare chiunque sia senza busta paga a domandare un finanziamento: sappiamo bene quanto il rimborso possa essere difficile ed i costi elevati! Tuttavia cerchiamo di dare delle indicazioni nel caso fosse davvero necessaria la richiesta di un prestito (ribadiamo: davvero necessario…) pur non avendo entrate fisse. Per una soluzione meno vincolante potete anche pensare al prestito su pegno.

Poi si dovranno presentare ulteriori garanzie: il meglio per il cliente sarebbe portare un garante, un fideiussore, per lo meno per il rapporto di fiducia che potrebbe esistere tra i due; oppure si dovrà portare una garanzia come per esempio la proprietà di un immobile: ipotecarlo però per un finanziamento che per forza di cose non sarà elevato non sembra cosa intelligente, meglio allora se essendo affittato portare come garanzia il canone di locazione.

E’ possibile, in via teorica, che il prestito venga concesso anche senza tali garanzie se il cliente ha una ottima reputazione creditizia: ma chiaramente la somma concessa sarà limitata (in genere per prestiti senza busta paga si sta sotto i 5000€).