Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Conto BancoPosta Più: come risparmiare sul canone

sabato 22 dicembre 2012 Aggiornato il:

Il Conto BancoPosta Più, tra i conti correnti di Poste Italiane più richiesti dagli italiani, in particolare da chi ha poche esigenze di movimentazioni e di prodotti collegati, sta per aumentare il canone annuo ed i costi dei bonifici: vediamo come è possibile non subire tali rincari.

Vi abbiamo già informato che Poste Italiane ha deciso, in via del tutto unilaterale, di aumentare del 60% il canone annuo del Conto BancoPosta Più nonché i costi di alcune operazioni: per tutti i dettagli potete leggere Canone conto BancoPosta Più: Poste Italiane lo aumenta del 60%; Poste Italiane fa comunque sapere che tale conto corrente rimane uno dei meno cari in assoluto, come molti degli altri suoi prodotti, e che comunque il bancomat, ovvero la Carta Postamat, diverrà senza spese.

Per evitare tali costi aggiuntivi e risparmiare sul conto corrente, potreste passare al Conto BancoPosta Click, sempre di Poste Italiane: è un conto on line a zero canone, molte operazioni sono senza costi così come la carta Postamat; anche il normale Conto BancoPosta non ha subito questi aumenti

Ma se invece volete rimanere col vostro Conto BancoPosta Più, sappiate che è possibile risparmiare sui costi in diverse maniere: infatti il canone si azzera se accreditate sul conto lo stipendio o la pensione, almeno per 700€ al mese, se domiciliate minimo 5 bollette all’ anno e comprate anche la carta di credito Carta BancoPosta Più (che non è gratis, costa 30,99€, ma tale costo, comunque inferiore al nuovo canone, si azzera con un utilizzo annuo della carta di almeno 4800€: fate però attenzione ai costi delle operazioni!). Valgono sempre gli sconti BancoPosta.

Vi ricordiamo comunque che anche questo conto corrente sarà soggetto alla nuova tassazione sui conti voluta dal governo Monti.

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni