Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

La legge di stabilità 2013 riforma il regime delle detrazioni fiscali

venerdì 12 ottobre 2012 Aggiornato il:

La legge di stabilità per il 2013 impone delle novità, non buone purtroppo per i contribuenti, in merito al regime delle detrazioni fiscali: si imporrà ad esempio un tetto massimo, franchigie, limiti… Le novità riguardano un po’ tutto e tutti, dai mutui casa ai permessi per disabili.

Vediamo quali sono le novità in merito alle detrazioni fiscali contenute nell’ appena approvata legge di stabilità 2013: spese veterinarie, spese sportive, interessi sul mutuo prima casa e tanto altro, soprattutto per quel che riguarda la detrazione 19%, la più utilizzata dai contribuenti italiani. Leggete anche Detrazioni fiscali: netto taglio dal Governo Monti con la legge di stabilità 2013 , la seconda parte di questa guida.

Premettiamo inizialmente che le detrazioni fiscali sono degli “sconti” a cui i contribuenti hanno diritto dal Fisco per alcune voci di spesa sostenute nel corso dell’ anni fiscale: ad esempio per l’ istruzione, per lo sport, per la cura di un animale, per spese mediche, per il mutuo casa, per le donazioni alle onlus; il governo Monti, con la succitata legge di stabilità 2013, ha imposto molte novità che non piaceranno agli italiani.
Come infatti ha spiegato in conferenza stampa Vittorio Grilli, Ministro dell’ Economia, ci sarà un tetto massimo alle detrazioni che il singolo contribuente potrà avere: il tetto è fissato a 3000€ per i redditi oltre i 15.000€ (prima, solo per quel che riguarda il  mutuo, si poteva arrivare a 4000€); in realtà ancora non è stato specificato quali saranno le detrazioni fiscali soggette a tale limite e quelle che rientrano nei casi di “rimodulazione delle detrazioni e deduzioni fiscali deve avvenire secondo equità”, come scritto nella relazione tecnica che accompagna la legge.
Con certezza si sa però che il governo Monti sta puntando al sua attenzione sulle detrazioni fiscali di cui l’ articolo 15 del Tuir: spese veterinarie, quelle per accendere il mutuo, per l’istruzione, quelle mediche (forse, no quelle per i cani guida per ciechi e per i sordomuti). Queste novità saranno valide dal 2013 per la dichiarazione dei redditi in merito al 2012.
Da notare invece che si prevede l’apertura della detrazione 19% a chi effettua erogazioni liberali al Fondo per l’ammortamento dei titoli di Stato

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni